Un anno fa la vittoria a The Voice. LoSpaccaTv intervista Carmen Pierri

Esattamente un anno fa, il 4 giugno, Carmen Pierri vinceva la sesta edizione di The Voice. Per la giovanissima artista campana il trionfo nel talent Rai è arrivato ad appena 16 anni. Un 2019 ricco di emozioni, la bella e vincente esperienza televisiva, la partecipazione ai Wind Awards dove ha cantato il suo singolo “Verso il mare”, quella alla serata inaugurale delle Universiadi al San Paolo di Napoli, il duetto con Gigi D’Alessio (suo coach a The Voice) alla finale di Castrocaro e tanto altro ancora. Poi quest’anno lo studio di registrazione a Milano, protagonista per il suo primo album con Universal. E la scuola, il Liceo Scientifico, la famiglia che l’ha sempre sostenuta, lo stop a causa della pandemia. Abbiamo intervistato Carmen che ci racconta il suo ultimo anno e i desideri per il futuro.

Carmen, è passato un anno dalla tua vittoria a The Voice, intanto che ricordo hai della prima esibizione che stregò subito i giudici?

Direi sicuramente che, essendo stata la prima volta su un palco così importante, la Blind Audition la ricordo come un mix di emozioni: non ne avevo mai provate così tante contemporaneamente. Ero carica, sicura di me ma allo stesso tempo ero nervosa e commossa. Il mio scopo era quello di colpire almeno uno dei giudici, e infatti fortunatamente si è girata proprio la sedia che desideravo si girasse: quella di Gigi D’Alessio, e forse è stato proprio grazie al mio miscuglio di emozioni.

Quando hai capito che potevi vincere il talent?

In realtà non l’ho mai capito, forse nemmeno dopo averlo vinto! Ci è voluto davvero tanto tempo per realizzare il tutto, infatti il giorno dopo all’Arena di Verona non riuscivo a credere di trovarmi davanti a migliaia di persone, e sul palco sembrava stessi sognando. È stato favoloso, forse lì ho realizzato di aver vinto The Voice.

Che tipo di esperienza è stata, c’è qualcosa che cambieresti tornando indietro?

Non cambierei assolutamente nulla di ciò che è stato, anche perché altrimenti non sarei qui e non sarebbe successo nulla di tutto questo. Ciò che deve accadere, accade in un modo o nell’altro. Anzi sì, forse mi sarei fatta una scorta di tiramisù dell’hotel, squisiti.

La scorsa estate ti sei ritrovata a calcare palchi come quello dell’Arena di Verona e il San Paolo di Napoli, senza dimenticare Castrocaro, come si gestiscono certe emozioni così forti?

Io ho un modo molto particolare di vivere le emozioni, soprattutto forti come quelle che ho vissuto al San Paolo, all’Arena di Verona o al Festival di Castrocaro. Molti mi chiedono “come fai ad essere così spensierata sul palco?”, ma in realtà io sono tranquilla proprio perché dentro ho un temporale! C’è questo perenne contrasto dentro di me che si gestisce da solo. A dirla tutta non ho mai capito perché non si nota nulla, ma a tratti è una sensazione piacevole, quindi per il momento va bene così.

Come procede il lavoro per la realizzazione del tuo primo album?

Molto bene, abbiamo lavorato con sessioni in studio a Milano, fino a poco tempo fa. L’album è finalmente concluso. È tutto pronto teoricamente, quindi insieme alla casa discografica Universal stiamo pensando al momento giusto per lanciarlo. Speriamo presto, dato il periodo di emergenza.

Come stai vivendo questa situazione così nuova, legata al virus che sta fermando il mondo?

Beh è inevitabile che si sia fermato tutto, quindi anche i progetti musicali della maggior parte degli artisti. Io nel mio piccolo sto cercando di tenermi attiva, magari registrando qualcosa a casa. Poi a parte tutto mi affascina questa situazione, perché sono molto appassionata a queste cose scientifiche, soprattutto se sono così apocalittiche e misteriose.

Terminata l’emergenza e dopo l’uscita dell’album quali sono i tuoi progetti?

Tornando alla musica, che è l’aspetto più interessante, non mi pongo limiti. Sicuramente sono molto concentrata sullo studio, infatti vorrei continuare a perfezionarmi a livello artistico col pianoforte e vocalmente. Ho ancora tanto da imparare ma nel frattempo continuerò a far conoscere la mia musica e quello che ho da raccontare.

Con chi ti piacerebbe duettare?

Un sogno irrealizzabile? Quello di duettare con Alicia Keys, morirei ancora prima di iniziare a cantare! Poi mi piacerebbe tantissimo collaborare con Elisa, che come artista italiana è quella a cui mi ispiro di più per affinità musicale.

Quello di Sanremo solo un sogno o confidi di realizzarlo?

Entrambe le cose, è un sogno che confido di realizzare. Fin da piccola l’ho sempre visto come “il palco migliore del mondo” e mi commuove solo l’idea di poterci salire. Sarebbe il massimo per me, per ora rimane un obbiettivo.

Ti piacerebbe collaborare con Gigi D’Alessio, tuo coach a The Voice?

Assolutamente e spero anche presto. Abbiamo già cantato insieme al Festival di Castrocaro e ci siamo esibiti in una mia performance durante la finale di The Voice. Non vedo l’ora di poter condividere un brano tutto nuovo con lui, che ogni volta sa insegnarmi qualcosa e lasciarmi grandi consigli. È il mio padre musicale.

In futuro pensi che un nuovo talent sia una possibilità per te?

Certo, non escludo nulla. Amo mettermi continuamente in gioco, anche perché sto crescendo e, con un altro talent, la gente noterebbe lati di me che ancora non sono fuoriusciti a The Voice e che magari risalteranno in futuro. I talent sono un modo per scoprirsi e sicuramente viverne un altro mi aiuterebbe sia a conoscere me stessa, che a farmi conoscere dalla gente. Ci metterei altrettanta determinazione.

In questo anno hai ampliato la tua sfera di passioni musicali o resti affezionata ai tuoi vecchi idoli?

I miei idoli sono da sempre i miei idoli, e mai cambieranno, però ogni giorno scopro artisti diversi che magari il giorno prima non consideravo. Amy Winehouse per me è davvero tutto: mi ispiro a lei sotto il punto di vista musicale, artistico e personale, anche se in realtà penso che siamo talmente diverse che non saremmo mai potute essere amiche. È strano, sì!

Il tuo rapporto con Instagram, a distanza di un anno come va con i tuoi sostenitori?

Cerco di mantenere in attività i miei social postando foto, oppure dei video in cui canto, o storie in cui mangio (perché si, il cibo è un’altra mia passione). Sono molto affezionata alle persone che mi seguono e mi sostengono da sempre e sono sicura che ci saranno altre occasioni per estendere il mio pubblico. Comunque adesso, si torna sull’attenti, perché tra poco uscirà nuova musica!

Antonio Tortolano

AUTHOR

Antonio Tortolano

Nato a Cassino, ai piedi della celebre abbazia, sono cresciuto con la passione per lo sport e per il giornalismo. Roma prima e Milano poi mi hanno accolto per farmi compiere il salto di qualità. Lavorare in tv e per la carta stampata non mi bastava più e allora dal pallino per la rete ecco nascere lospaccatv, megamusic e lamiaradio, tre magazine online di cui vado fiero...

Leggi tutti i post di Antonio Tortolano

Potrebbe interessarti anche...

The Voice: tutte le novità...

Un nuovo cast e un meccanismo rinnovato: così, da...

The Voice: l’ora dei ...

The Voice. Hanno ascoltato le voci fin dalle Blind...

The Voice: ai via i Knockou...

Nuovi duelli nella terza fase di “The Voice ...

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter!