LoSpaccaTV

Tutto il calcio minuto per minuto: stasera a Dixit Sport la storia di un programma leggendario

Rai Storia, Tutto il calcio minuto per minuto

Nella puntata di Dixit sport,  in onda stasera su Rai Storia alle 22.00 si ripercorrerà la storia della trasmissione sportiva più popolare nel nostro Paese.Tutto il calcio minuto per minuto è un programma che a noi de Lospaccatv  rende particolarmente sensibili e davvero non possiamo parlarne male. La storica trasmissione radiofonica che ha da tempo festeggiato le cinquanta candeline, non sembra conoscere pause e possibili chiusure. Tutto il calcio minuto per minuto ha resistito all’avvento della pay tv, ha resistito al campionato spezzatino con le partite a tutti gli orari.

E ha saputo resistere anche al cambio della terminologia pallonara. Nessun altro programma radiofonico è stato capace di raccontare il calcio con quello stile e la tv, per fortuna, è un’altra cosa. Per questo se da un lato la maggior parte dei giornalisti che si occupano di calcio in tv, in casa Rai, spesso sono accusati e forse giustamente, di non essere all’altezza di altri network, dall’altra nessuno può contestare chi racconta il “pallone” a Tutto il calcio con quei termini tipo “barba al palo“, “massima punizione”, “lato corto dell’area di rigore“, “squadre in campo con i medesimi effettivi”, “il pacchetto centrale sarà formato da” , “spalti gremiti in ogni ordine di posto“…


Quello di stasera è un viaggio attraverso i cambiamenti dell’Italia e del calcio. I commenti e le voci storiche che hanno raccontato cinquanta anni di vittorie e sconfitte del calcio italiano. Professionisti ineguagliabili che con il loro talento hanno probabilmente reso ancora più bello questo sport e hanno accompagnato l’Italia domenica dopo domenica in un periodo in cui la televisione ancora non era così arrogante. E che comunque non ha permesso che Tutto il calcio passasse in secondo piano. Sandro Ciotti, Enrico Ameri, Roberto Bortoluzzi, Alfredo Provenzali, solo per citarne i quattro più importanti, ma i nomi sarebbero tanti, sono entrati nelle case degli italiani per decenni e ancora oggi professionisti come Riccardo Cucchi riescono a tenere alto l'onore di una squadra formidabile all'interno di una macchina semplice ma perfetta.


I tempi certo sono cambiati, Sandro Ciotti all'epoca prima della partita giocava a carte con i baristi a San Siro e comunque con i calciatori c'era un rapporto umano diretto e molto stretto. Oggi tutto è diverso, ma il modo di raccontare Tutto il calcio a Radio1 è pressochè lo stesso.

Lascia un commento