Tg1 digitalizzato: l’esordio nell’edizione di stasera

Dall’edizione delle 20 di stasera anche il Tg1 sarà completamento digitalizzato. Dopo Tg2, Rai News e Tg3, anche la testata ammiraglia avrà una filiera produttiva tutta digitale, tanto che a breve i giornalisti potranno inviare immagini anche da iPad. “E’ un ulteriore passo verso la full digital media company che sarà la Rai del futuro”, ha detto il direttore generale di Viale Mazzini, Luigi Gubitosi, che in vista dell’appuntamento di lunedì ha visitato i nuovi studi, la nuova sala regia e incontrato i giornalisti. Entusiasta il direttore della testata, Mario Orfeo:

Per me -ha detto- la preparazione della digitalizzazione è stata una grande esperienza umana e professionale, in cui lo spirito di squadra e la forza del gruppo di lavoro hanno fatto la differenza. Anche perché non è stato facile portare avanti negli ultimi giorni contemporaneamente la realizzazione del ‘vecchio’ tg analogico e la creazione dei numeri zero di quello digitalizzato”. In concomitanza con lo switch off digitale, il Tg1 avrà anche un notevole restyling, con nuova grafica (sempre incentrata sul pianeta in movimento) e una nuova musica che accompagnerà la lettura dei titoli di testa (la storica sigla non si cambia), commissionata al Premio Oscar, Nicola Piovani, che ha ironizzato:

Quando mi hanno chiesto questi 60-90 secondi di musica per il Tg1 mi sono sentito onorato. Sono abituato con il cinema a commentare immagini con la musica ma lì c’è una sceneggiatura scritta. Qui è imprevedibile cosa andrà in onda di giorno in giorno. Cosi’ non dovevo essere né troppo allegro, né troppo cupo mantenermi neutro ma con brio. Allora mentre scrivevo ho cercato di pensare a due notizie, una bella e una cattiva: ho immaginato che l’Italia vincesse la Coppa del Mondo di calcio e poi, scaramanticamente, il momento in cui il Tg1 si trovasse ad annunciare la mia dipartita”, ha concluso ridendo.

 

AUTHOR

Antonio Tortolano

Nato a Cassino, ai piedi della celebre abbazia, sono cresciuto con la passione per lo sport e per il giornalismo. Roma prima e Milano poi mi hanno accolto per farmi compiere il salto di qualità. Lavorare in tv e per la carta stampata non mi bastava più e allora dal pallino per la rete ecco nascere lospaccatv, megamusic e lamiaradio, tre magazine online di cui vado fiero...

Leggi tutti i post di Antonio Tortolano

Potrebbe interessarti anche...

Francesco Giorgino nuovo vi...

Francesco Giorgino noto giornalista e conduttore t...

Francesco Giorgino e la gra...

I telespettatori sono abituati da anni a vederlo i...

La prima Pasqua di Papa Fra...

Poche settimane dopo la fumata bianca per Papa Fra...

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter!