Stasera Italia- Francia su Raiuno, l’ultima telecronaca di Gentili e il ritorno di Bizzotto.

A volte ritornano! Desta più di qualche perplessità la decisione della Rai di assegnare dopo diversi anni le telecronache della Nazionale a Stefano Bizzotto. Il giornalista alto-atesino da febbraio diventerà la voce ufficiale degli azzurri ma già stasera in occasione del match con la Francia sarà in cronaca diretta in compagnia di che l’ha preceduto negli ultimi anni, quel Bruno Gentili che non è riuscito fino in fondo ad entrare nelle case degli italiani. Gentili, un’ottima carriera radiofonica alle spalle, non era però sicuramente adatto per le telecronache della Nazionale in Rai. E il mondo del web aveva manifestato il suo dissenso più volte. Gentili resta comunque un grande professionista che speriamo di ritrovare in radio, dove sicuramente ha dato il meglio di sè, sia nel periodo dei grandi (Ciotti, Ameri) che successivamente.

Quanto a Bizzotto, siamo alle solite. La Rai, che come ha sottolineato il grande Bruno Pizzul, non riesce a fare scelte convincenti, di continuità e di rinnovamento e ha optato per un telecronista che difficilmente riuscirà ad entrare nel cuore di tutti gli italiani. Non si discute la sua bravura, conoscenza della materia, ma per molti resta l’esperto di calcio tedesco e che comunque non può essere visto come esempio nazional-popolare. Vedremo però se Bizzotto saprà sciogliersi e staccarsi da quell’etichetta di freddo.

Meno di dieci anni fa si era alternato con Cerqueti nelle telecronache degli azzurri, poi successivamente era stato deciso di affidare il tutto a Marco Civoli, poi la parentesi Gentili ed ecco di nuovo Bizzotto. Sono lontani i tempi di Bruno Pizzul che seppe entrare nelle case di tutti e che forse avrebbe meritato di poter festeggiare insieme a tutti un Mondiale o un Europeo. Il problema in Rai è che, nella redazione sportiva, gli interpreti sono da decenni sempre gli stessi, e che si tratti di radiocronache o di telecronache, un ricambio generazionale non c’è mai stato e più di qualcuno da qualche anno ha l’affanno, ma non si sperimenta e non si dà spazio a qualche giovane promettente. Intanto il presente parla di un’Italia-Francia comunque sempre da seguire. Stasera l’insolita coppia Bizzotto-Gentili, da febbraio Bizzotto e nel futuro chissà.

Potrebbe interessarti anche...

Emozioni Mondiali: la marat...

Ci sono match che vanno assolutamente rivisti o ch...

A Sfide i gol più amati de...

Stasera nuovo appuntamento su Raitre con Sfide. N...

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!