Sanremo 2013: la prima volta di Marco Mengoni

Marco Mengoni ha vinto la sessantatreesima edizione del Festival di Sanremo con L’essenziale.  Il cantante viterbese era apparso subito il grande favorito e anche nella serata di Sanremo Story aveva commosso e si era commosso  con l’interpretazione di Ciao amore ciao del grande Luigi Tenco. Sul podio Elio e le storie tese  e i Modà.  Elio e le storie tese hanno vinto meritatamente il premio della critica e il premio per il miglior arrangiamento. La band lombarda ha messo tutti d’accordo, con l’originalità in prima linea in tutte le serate nelle quali si sono esibiti. Una serata finale  dove Claudio Bisio non ha convinto. Da un comico del suo spessore ci si aspetta decisamente di più. Il discorso sulla politica è apparso troppo qualunquista e populista. Dopo tanti anni è tornato sul palco dell’Ariston Andrea Bocelli, che si è anche esibito con il figlio appena diciottenne. Sempre bello ascoltarlo, ma forse sarebbe stato meglio riproporre almeno uno dei due pezzi che lo lanciarono, ovvero Il mare calmo della sera e Con te partirò.



Stellare l’inizio puntata con Daniel Harding, momento alto e ottima la regia. Piacevole uno dei momenti finali FazioLittizzetto con il “Ho visto” e il resoconto di questa settimana sanremese.


Apprezzabile l’esibizione della giovane Birdy, appena diciassettenne. Bianca Balti non è sicuramente la ragazza più bella passata all’ Ariston e nemmeno la più simpatica. Simpatico il momento con Martin Castrogiovanni, campione dello sport e anche di umanità e ironia, un gigante buono. Lutz Forster di nicchia e per intenditori dal palato fine.

Potrebbe interessarti anche...

Se la società impone il cl...

La società consumistica ha condizionato e diretto...

Casa Sanremo: tutti i numer...

Anche quest’anno grandi numeri, eventi e persona...

Sanremo 2020: la conferenza...

Conferenza stampa conclusiva della settantesima ed...

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter!