Orange is the new black: la nostra intervista a Taylor Schilling e Kate Mulgrew

 Lo sbarco di Netflix in Italia non è passato certo indifferente. Dopo una conferenza stampa in grande stile, giovedì scorso abbiamo avuto la possibilità, in un noto hotel milanese, di intervistare i talent delle serie tv di maggiore successo che la più grande tv internet al mondo sta proponendo. E Netflix deve tanto a Orange is the new black, la serie ambientata in un carcere femminile che tanto ha fatto parlare.

Taylor Schilling, che in OITNB è la protagonista Piper e Kate Mulgrew, che interpreta Red, la lady d’acciaio, hanno risposto con grande disponibilità alle nostre domande. Premio simpatia per Kate (celebre anche per il ruolo del capitano Janeway in Startrek-Voyager) che al sottoscritto ha detto “Devi essere sicuramente di Roma, il tuo è un viso millenario”.

Che atmosfera si respira sul set di una serie così particolare?

Taylor: lavorare a Orange is the new black è un qualcosa di fantastico. Sono tutti molto professionali e affettuosi, è una grande famiglia ed è un piacere poter far parte di questa fantastica squadra.

Kate: il mio è un carattere molto estroverso, non ho difficoltà a stringere legami solidi di amicizia e allo stesso tempo di professionalità. E’ vero, siamo fortunate a lavorare a OITNB. Non ti pesa nulla.

Avete avuto qualche dubbio, in sede di proposta, sull’accettare il ruolo, in una serie, non proprio di quelle canoniche?

Taylor: Certo, è vero, quando ci è stato proposto di far paete di questa serie, quello chesi prospettata era tutto nuovo.  Ma  la storia era talmente forte che di certo non si poteva rifiutare. E ora posso sicuramente dire di aver fatto la scelta giusta. 

Kate: Quello che posso dire è che Netflix e Orange is the new black rappresentano un binomio perfetto. In quel momento  è stato significativo ricevere quella proposta e solo un folle avrebbe potuto dir di no…

netflix oitnb

Quello americano è sempre un pubblico un po’ imprevedibile. Secondo voi in cosa è cambiato il loro modo di vedere la tv e le serie dopo l’arrivo di Netflix?

Taylor:  “La gente vuole guardare la tv diversamente rispetto a come faceva anni fa. E’ più bello poter controllare ciò che vuoi seguire. Ritengo che il modello per cui puoi vedere quello che vuoi e quando vuoi sia davvero impagabile”.

Kate: “Il vecchio modo di vedere la tv è passato, ormai tutto è diverso. Netflix è davvero intelligente. Tutti vogliamo essere trattate come persone mature, che sanno scegliere, che sanno cosa vogliono vedere e quando lo vogliono vedere. Parliamo di uno strumento rivoluzionario, fantastico in questo senso”.

Cosa devono aspettarsi gli spettatori dalla quarta stagione?

Taylor: Piper dovrà stare molto attenta. Al pubblico è apparsa piuttosto boss e non sarà facile spazzare via questa immagine. Ma ciò che gli spettatori hanno visto nella terza stagione andrà oltre nella quarta, e ritengo che Piper resterà bruciata dal suo stesso comportamento. Le conseguenze non mancheranno…

Kate: intanto diciamo che nel finale della terza si vede un bus di nuove detenute arrivare in prigione. Di sicuro ci sarà un sovraffollamento. Di conseguenza ci sarà un problema di capitalismo. Uniamo le due cose e immaginiamo che i problemi non saranno certo pochi ma non voglio svelare di più”. 

Nell’era dei social network, qual è il rapporto con loro. Vi capita di leggere commenti sulle pagine Fb e Twitter?

Taylor: certo, fa parte dei nostri giorni. Il pubblico si appassiona, segue le serie con intensità ed è bello che possa condividere emozioni sui social e che magari noi possiamo interagire o comunque sapere ciò che la gente pensa.

Kate: il pubblico ha sempre, in qualche modo, ragione. Ben vengano i social network e tutto ciò che può far interagire. 

Come saranno Piper e Red tra qualche anno?

Taylor: in prigione ancora, ma Piper avrà imparato cosa significa toccare il fondo e poi riemergere…

Kate: Chissà, magari saranno profondamente legate e di sicuro ancora in prigione!!!

sotel

 

AUTHOR

Antonio Tortolano

Nato a Cassino, ai piedi della celebre abbazia, sono cresciuto con la passione per lo sport e per il giornalismo. Roma prima e Milano poi mi hanno accolto per farmi compiere il salto di qualità. Lavorare in tv e per la carta stampata non mi bastava più e allora dal pallino per la rete ecco nascere lospaccatv e megamusic, due webzine che mi hanno aperto anche al mondo del social media marketing…

Leggi tutti i post di Antonio Tortolano

Potrebbe interessarti anche...

Netflix: al via in Irlanda ...

Al via in Irlanda le riprese di Fate: The Winx Sag...

Su Netflix in arrivo la ter...

Netflix ha annunciato che la terza stagione della ...

Suburra: a febbraio la seco...

Debutta il prossimo 22 febbraio  la seconda stagi...

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter!