LoSpaccaTV

La Liga su un circuito di tv locali: l’affronto ai grandi e arroganti network

Fabio Ravezzani, Liga, mediaset, Sky, Video Calabria

Quando delle piccole o medie realtà fanno il classico colpaccio fa sempre piacere. Questo un po’ in tutti i campi della vita, la squadra di dilettanti che supera il grande club, il programma che nessuno si aspetta che sbaraglia gli ascolti, il movimento politico che partendo da zero vince le elezioni. E tanti altri esempi. In questo caso parliamo della notizia uscita ieri e che ha sorpreso un po’ tutti gli addetti ai lavori, a proposito dei diritti della Liga spagnola di calcio. Le ultime dieci giornate di campionato saranno trasmesse su un circuito di reti regionali distribuito un po’ in tutto lo stivale. Questo è stato reso possibile dalla concessionaria Pubblishare che lavora per Telelombardia, dove come direttore c’è Fabio Ravezzani. Inizialmente si è parlato solo di Video Calabria, canale crotonese. In realtà le partite saranno trasmesse anche su Videolina per la Sardegna, Videogruppo per il Piemonte, Telenorba per la Puglia, Reteveneta per il Veneto, Antenna Sicilia per la Sicilia, Romauno per il Lazio, Rtv38 per la Toscana. Per ogni turno, sono in programma quattro partite, per un totale di 40 incontri fino al primo giugno, quando uno dei più importanti campionati europei terminerà. E così i grandi network come Sky, Mediaset Premium e altri sono rimasti all’asciutto. Questo deve far riflettere. Nonostante il discreto numero di abbonati e le tante promesse, poi alla fine ad ottenere i diritti è un circuito di reti locali che fa un’offerta migliore.  Si comincia già nel weekend di Pasqua, con le gare Celta Vigo-Barcellona e Saragozza-Real Madrid in programma sabato alle 18 e alle 21.


Domenica 31 marzo, alle 19 sarà trasmesso il match fra Espanyol e Real Sociedad, mentre alle 21 ci sarà la sfida traAtletico Madrid e Valencia. Questi invece i match per la settimana successiva. Sabato 6 aprile si aprirà alle 18 con Real Madrid-Levante, alle 21 c'è Barcellona-Maiorca. Domenica 7 aprile alle 19 è Getafe-Atletico Madrid, mentre alle 21 andrà in onda Valencia-Valladolid.  Si tratta della prima volta che un circuito di tv locali, lo stesso che ha consentito la realizzazione di Servizio Pubblico acquista i diritti del calcio internazionale di primo livello come quello spagnolo, diritti che per il campionato in corso non erano ancora stati assegnati in Italia.


E Ravezzani in queste ore ha arruolato diversi telecronisti di un certo calibro, su tutti Carlo Nesti, che per anni ha raccontato il calcio in Rai, salvo poi essere messo inspiegabilmente da parte.

Lascia un commento