Vip Challenger: Giorgino, Cirilli e Marcorè star del tennis ad Andria

Grande successo per la prima edizione del Vip Challenger, il torneo di tennis dei personaggi del mondo della tv, del cinema, del giornalismo, dello spettacolo e dello sport, che si è tenuto lo scorso weekend, ad Andria. Un’iniziativa che ha fatto da cornice al Challenger Atp Andria – Castel del Monte (montepremi da 30 mila euro) vinto dall’ungherese Marton Fucsovics contro lo giamaicano, naturalizzato tedesco, Dustin Brown. Un evento nell’evento, “celebrato” alla presenza di un pubblico numeroso e caloroso (compresi tantissimi ragazzi) all’interno del Palazzetto dello Sport della città pugliese per tre giorni.
Sono scesi in campo molti personaggi dello spettacolo. Fra gli altri: Gabriele Cirilli, Gene Gnocchi, Neri Marcorè,  Fabio Troiano, il campione olimpico Aldo Montano, il direttore de La Capannina di Forte dei Marmi Maurizio Laudicino, i giornalisti Stefano Meloccaro (commentatore di tennis su Sky), Attilio Romita e il volto di punta del Tg1, Francesco Giorgino che ha promosso e organizzato questa iniziativa. Nutrita anche la pattuglia di tecnici del tennis come Michelangelo Dell’Edera (direttore della scuola maestri della Federazione Italiana Tennis), Dodo Alvisi (consigliere della Fit), il dottor Parra (medico della Fed Cup e della nazionale tennis) e soprattutto l’ex campione spagnolo Gonzalo Lopez, attualmente direttore della Masia Tennis Accademy di Valencia, venuto con grande entusiasmo in Italia per questa occasione. Madrina della manifestazione è stata Lea Pericoli, maestra di cerimonie degli Internazionali di tennis di Roma, che con la sua presenza ha dato ancora più autorevolezza e lustro a questa manifestazione.

Ma come se la sono cavati questi personaggi del piccolo e del grande schermo sulla superficie veloce e in un contesto di spettacolo ma al tempo stesso agonistico? Il pubblico ha apprezzato la capacità di muoversi in campo e il diritto di Marcorè, il rovescio in back di Gene Gnocchi, il gioco a rete di Meloccaro ex maestro di tennis, l’uso del top spin, anche di rovescio, e il diritto a sventaglio ( spagnoleggiante) di Francesco Giorgino.

Rispetto ad altre manifestazioni che hanno visto la partecipazione di personaggi dello spettacolo, quella di Andria si è distinta, infatti, oltre che per la coincidenza con il Challenger Atp a seguito di una speciale sinergia creata dall’attuale amministrazione comunale andriese, soprattutto per il buon livello tennistico di questi “guest player”.
Gettato il seme per la nascita di una vera e propria nazionale Vip di tennis? Presto per dirlo, di sicuro l’appuntamento di Andria è stato una scommessa vinta. Che speriamo si ripeta.

AUTHOR

Antonio Tortolano

Nato a Cassino, ai piedi della celebre abbazia, sono cresciuto con la passione per lo sport e per il giornalismo. Roma prima e Milano poi mi hanno accolto per farmi compiere il salto di qualità. Lavorare in tv e per la carta stampata non mi bastava più e allora dal pallino per la rete ecco nascere lospaccatv, megamusic e lamiaradio, tre magazine online di cui vado fiero...

Leggi tutti i post di Antonio Tortolano

Potrebbe interessarti anche...

Francesco Giorgino nuovo vi...

Francesco Giorgino noto giornalista e conduttore t...

Francesco Giorgino legge &#...

Il 7 maggio su Itunes e sui  principali digital s...

Francesco Giorgino e la gra...

I telespettatori sono abituati da anni a vederlo i...

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter!