LoSpaccaTV

Fiorentina – Roma: Fabrizio Failla vede cose che gli altri umani non vedono

Failla

Si sa per ravvivare la coppa Italia è necessario arrivare almeno ai quarti di finale con le prime sfide di cartello. Questo per via di un regolamento sbagliato, o meglio di una formula imposta dalla Rai e che alla Lega sta bene. All’estero non funziona così e ne avevamo già parlato tempo fa. Ma detto questo, quella tra Fiorentina e Roma è stata gara avvincente terminato ai tempi supplementari con la vittoria dei capitolini, che affronteranno in semifinale l’Inter che ieri aveva superato sempre all’extra time il Bologna. A  mettere pepe a una partita già nervosa ci pensa Fabrizio Failla. Il giornalista Rai, nelle vesti

  del bordocampista si esalta nel finale quando vengono espulsi più per stanchezza e frustrazione che per un motivo reale Dodo (Roma) e Cuadrado (Fiorentina), che stanno per seguire negli spogliatoi il già espulso Taddei. Solito scambio di battute non da gentleman nella strada che porta alla “doccia” anticipata, poi Dodo inciampa su un cartellone pubblicitario, ma non cade, vicino ci sono degli steward e dei fotografi, uno di loro per evitare il contatto tra i giocatori cade all’indietro ma nulla di che.

Gli altri giocatori dal campo, vedendo un accenno di parapiglia corrono verso il sottopassaggio ma non accade niente. A quel punto Failla, con  le immagini che lo smentiscono in diretta ma lui non può saperlo,  si lascia andare. "Mai visto in tanti anni una scena del genere, giocatori che sono costretti a scendere negli spogliatoi per evitare la rissa (ma dove?), poi parliamo dei tifosi, della violenza, ma è quello che stiamo vedendo adesso che è vergognoso, è vergognoso". Failla è in trance agonostica, ma nel dopogara lo stesso allenatore viola Montella ridimensiona l'accaduto giustamente, dicendo che non è successo nulla di che. E tra l'altro ancora Failla si rende protagonista dell'ennesimo siparietto mentre intervista Zeman con il tecnico boemo che parla e lui  guardando da un'altra parte dice "speriamo che Montella non sia già sceso negli spoglatoi" e poi ringrazia Zeman, insomma stile Le Iene.

Lascia un commento