A tu per tu con Gianluca Mech: il mio ingrediente perfetto è la passione.

Gianluca Mech, un punto di riferimento in ambito nutrizionistico, imprenditore, divulgatore scientifico, attore, conduttore e scrittore. Artista poliedrico e completo, chi della passione ne ha fatto una professione. Co-conduttore del programma in onda ogni Domenica su La7 “L’ingrediente perfetto”. Appassionato da sempre della ricerca, dello studio e della divulgazione: creare un collegamento tra ricerca, il prodotto e le persone. Ideatore del metodo Tisanoreica, dieta fitochetogenica basata sul principio della chetosi. Da giovanissimo prese le redini dell’azienda di famiglia utilizzando il metodo della decottopia: elemento fondamentale per qualunque tipo di dieta a basso contenuto di carboidrati.

Ho avuto il piacere di fare quattro chiacchiere con Gianluca:

 Sei Imprenditore, divulgatore scientifico, attore, conduttore e scrittore. Qual è il tuo “ingrediente   perfetto” per riuscire a perseguire i tuoi sogni?

La passione. Ho passione per ciò che faccio. Mi reputo una persona fortunata. Faccio un lavoro che mi permette di fare ciò che voglio e non tutti riusciamo a farlo. I miei pallini sono sempre state la ricerca, lo studio e la divulgazione. E’ fondamentale divulgare, per la ricerca.

Hai fatto vari programmi. Dall’11 Ottobre in onda su La7 alle 10:50, è iniziata la seconda edizione dell’”ingrediente perfetto”, rotocalco dedicato alla cucina. Qual è secondo te l’ingrediente perfetto in cucina?

L’ingrediente perfetto in cucina è volersi bene. A parte questo le fibre. Cercare sempre di mettere fibre in ciò che si mangia.

Parlaci un po’ di questo format. All’interno di questa edizione ci sarà una nuova rubrica a cura di Giacomo Vitali. Di che cosa si occuperà?

Avremo una nuova rubrica che si chiama “il dolce perfetto”. Cercheremo, con Giacomo Vitali, di creare dei dolci molto gustosi, della tradizione però con degli altri ingredienti che aiutano ad alleggerire il dolce soprattutto per quanto riguarda i carboidrati. Con ingredienti nuovi e meno calorici, costruire dal tiramisù al cannolo siciliano però con pochissimi carboidrati rispetto alla formula tradizionale. Alla fine di ogni ricetta ci sono i valori nutrizionali comparati a quelli della ricetta quindi dei dolci molto buoni e molto belli. Giacomo è veramente molto bravo.

 Seconda edizione del programma: quali sono le novità di quest’anno?

Proprio la rubrica “il dolce perfetto” con Giacomo Vitali. Prediligere dolci con pochi carboidrati e con pochissime calorie. Per chi vuole rimanere in forma, chi deve fare una dieta dimagrante o chetogenica.

Sei ideatore del metodo dimagrante Tisanoreica, secondo il principio chetosi “verde” o “fito-chetosi”. Cosa vuol dire? Che cosa avviene in particolare?

La chetosi è mediata dalle piante che aiutano a dimagrire in maniera sana senza andare in iperproteica perciò si parla di “fito – chetosi” o chetosi “verde”. Tutto il cibo Tisanoreica dalle brioche, ai croissants ai fusilli, ci sono delle piante all’interno e queste si chiamano proteolitiche che aiutano a digerire meglio le proteine, riuscendo a fare una chetosi; non iperproteica  come tante diete di questo tipo che possono danneggiare reni e fegato e normo proteica grazie a questo brevetto che prevede alcune piante, le più importanti sono le proteolitiche nei cibi che noi proponiamo. Mi ha permesso di ottenere dei brevetti non solo in Europa ma anche Stati Uniti e Canada. Il brevetto è fondamentale perché vuol dire che c’è davvero un’innovazione.

mech 2

Progetti futuri?

A Gennaio uscirà il film che ho fatto (covid permettendo) con Billy Zane “Stay calm” , primo film nel quale recito in inglese, è quasi una commedia però ha vari livelli di lettura.

       In uno dei tuoi programmi, sei stato anche attore, Ti piacerebbe lavorare nel cinema? In che genere di film?

 Ho fatto già diversi film. Ho cominciato come cameo , interpretando me stesso e adesso sto interpretando addirittura dei ruoli e in questo film che uscirà, interpreto la parte di un boss di un’agenzia di influencer, sono il capo; non è ruolo molto diverso da quello che sono io. Mi calza a pennello. Non sono un vero attore e non posso interpretare dei ruoli che siano troppo diversi da quello che sono io.

AUTHOR

Chiara Alonzo

Nata a Cassino, sin da piccola si appassiona al mondo del cinema, della televisione e del giornalismo, grazie anche all’influenza professionale di suo padre. Si laurea in Scienze della Comunicazione e muovi i suoi primi passi in radio.Si definisce una persona molto curiosa, caparbia e determinata e, forse, anche grazie a questo, ha la fortuna di perseguire i suoi sogni. Attualmente lavora come autrice e nella produzione di format televisivi e documentari.

Leggi tutti i post di Chiara Alonzo

Potrebbe interessarti anche...

Il dolce: “L’ingredient...

La novità della seconda edizione de “L’ingred...

Roberta Capua: “La cosa c...

Roberta Capua ex Miss Italia, bellezza mediterrane...

Gianluca Mech protagonista ...

Gianluca Mech, protagonista di America Now, nota t...

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter!